I Griffin

I Griffin

Il protagonista della serie è Peter Griffin. Le sue azioni stupide e senza senso sono la spina dorsale dello show. Anche gli altri membri della famiglia sono abbastanza particolari. La moglie Lois è una donna incredibilmente paziente nei confronti del marito e delle sue azioni spericolate ma spesso dà segni di squilibrio, facendo emergere il suo lato aggressivo o libertino.

I tre figli della coppia sono Chris, un ragazzo sovrappeso non molto sveglio ma dotato di talento artistico, Meg, una ragazza poco attraente e perciò complessata che viene sempre ignorata o addirittura schernita dai compagni di scuola e anche dalla stessa famiglia, e Stewie, un bambino dotato di una straordinaria intelligenza che ha come obiettivo dichiarato quello di conquistare il mondo. L’unico ostacolo a questa missione è la madre Lois, che quindi viene costantemente presa di mira da Stewie che cerca inutilmente di ucciderla, come nella puntata Stewie uccide Lois, nella quale finalmente si compie l’omicidio ma solo in una simulazione al computer.

Non è chiaro se gli altri membri della famiglia riescano a capire cosa dice e fa Stewie.

Un altro membro particolare della famiglia è il cane parlante Brian, che a prima vista sembra sobrio ed elegante ma nasconde brutti vizi come l’alcolismo e la droga, senza dimenticare che è follemente innamorato di Lois.

Altri personaggi della serie abitanti della cittadina di Quahog nel Rhode Island sono Glenn Quagmire, un pervertito sessuale innamorato di Lois, la famiglia Swanson capitanata dal capofamiglia Joe, un poliziotto sulla sedia a rotelle, e Cleveland Brown, oltre all’ex moglie Loretta e al figlio Cleveland Brown Jr., che sarà dal 2010 protagonista principale dello spin-off dei Griffin cioè The Cleveland Show.

Caratteristica principale di questa serie tv a cartoni animati è la continua presenza di flash back con situazioni comiche al limite del demenziale e la trattazione non politicamente corretta di temi scottanti come omosessualità, razzismo, religione, dipendenze da alcol e droga, pedofilia, sesso e anoressia. Anche per questo motivo la FOX decise di sospendere la serie (Family Guy in lingua originale) nel 2002 a soli tre anni dall’inizio, ma poi l’enorme successo convinsero i dirigenti della rete a riprendere la produzione degli episodi. Nel 2008 venne annunciata la fine con la decima stagione, ma poi venne confermata la produzione di puntate fino al 2015.

In molti paesi la serie non viene trasmessa o viene largamente censurata e ciò succede anche in Italia in cui viene trasmessa in fascia protetta da Italia 1, facendo diventare la serie un surrogato dei Simpson e non indirizzandolo alla fascia di telespettatori giusta. Infatti, nonostante sia un cartone animato, è decisamente rivolta ad un pubblico adulto.

L’autore della serie è Seth MacFarlane (impegnato anche con la serie American Dad!), un eclettico creativo che lo porta ad essere sceneggiatore, produttore, animatore e doppiatore di molti suoi personaggi come Peter, Brian, Stewie e Quagmire. Inoltre è un grande fan di Star Wars e infatti nel 2007 uscì un film incentrato sull’estrosa famiglia di Quahog e sulla saga di George Lucas, intitolato I Griffin – Blue Harvest parodia dell’episodio IV di Star Wars.

Altre storie
South Park
South Park