3 – Il duo immortale

Il capitolo si apre con la cattura della forza portante “Nibi” a due code da parte di due strani membri di alba, la forza portante cerca di intrappolare il duo in un posto dove può scatenare il cercoterio ma nonostante tutto la forza portante viene sconfitta da solo uno dei due “Hidan”.

Dopo la cattura della bi-coda Kakuzu il compagno di squadra di Hidan decide di fare un salto ad un monastero nelle vicinanze per catturare un monaco che ha una taglia cospicua sulla testa poiché è lui il gestore delle finanze di alba.

Nel fra tempo nel villaggio della foglia la nuova squadra sette ritorna dalla missione abbattuta per il fallimento, e vanno subito a trovare il loro maestro in ospedale.
Kakashi appena rimesso in sesto decide di allenare Naruto per fargli imparare a controllare il suo tipo di chakra, però per farlo hanno bisogno dell’aiuto di Yamato perché questo allenamento di norma richiede 20 anni però Kakashi ha trovato un metodo per abbreviare radicalmente i tempi.

All’inizio dell’allenamento Kakaschi vede il tipo di chakra di Naruto grazie a dei foglietti prodotti da un albero che si nutre del chakra naturale e Naruto risulta essere di un tipo di quelli più rari quello del vento.

L’allenamento si divide in due fasi l’una più difficile dell’altra, nella prima fase Naruto deve tagliare una foglia con il proprio chakra e per abbreviare i tempi Kakaschi gli dice di fare la moltiplicazione superiore in modo che l’esperienza accumulata in un giorno valga come tre anni di allenamento.

Durante tutto l’allenamento Yamato è sempre vigile e fa in modo che la volpe non travolga con il suo chakra quello di Naruto per prenderne il controllo.

Durante questo allenamento viene affidata una missione alla squadra di Asuma quella di trovare il corpo del monaco che è stato ucciso da i due membri di alba

La squadra capitanata da Asuma si imbatte nei due e ingaggiano uno scontro terribile dove purtroppo Asuma perde la vita a causa di una tecnica di Hidan molto particolare che collega il corpo di Asuma a quello di Hidan dopo che quest’ultimo abbia bevuto almeno una goccia del sangue della vittima e si deve trovare in un cerchio creato con questa tecnica, e una volta collegati Hidan si colpisce nei punti vitali per far morire Asuma, mentre lui rimane in vita poiché la sua religione ha una caratteristica che rende immortali i fedeli.

Dopo aver ucciso Asuma i due si ritirano perché vengono interrotti dal loro capo che li chiama per sigillare nel la bi-coda, e cosi il resto della squadra riesce a mettersi in salvo.
Dopo i funerali del maestro Asuma i suoi allievi vanno a cercare il duo di alba per vendicare il loro maestro ma Tsunade non vuole che loro partano per il suicidio perciò Kakaschi si unisce ai ragazzi.

Dopo poco tempo riescono a trovare i due grazie alle abilità di Ino che ha usato il capovolgimento spirituale per entrare nel corpo di un volatile, appena sul posto Kakasci parte all’attacco contro Kakuzu e senza farsi notare dopo un attacco andato aa segno ruba del sangue all’avversario e da la provetta a Shikamaru che usa il controllo dell’ombra per allontanarsi insieme a Hidan.

Immediatamente Kakashi si rende conto di essere difronte ad un avversario mostruoso poiché riesce ad usare tutti i 5 tipi di chakra e dal fatto che al suo interno battono 5 cuori cioè sta a dire che bisogna eliminarlo cinque volte !

Nel fra tempo Shikamaru e arrivato lontano dal campo di battagli con Hidan e li incominciano il loro scontro, Shikamaru appena ha la possibilità fa finta di essere ferito al volto per far bere all’avversario il suo sangue ma che in realtà è quello del compagno sprizzato abilmente sulla lama della falce nemica, per far uccidere Kakuzu una volta, poi dopo lo cattora con la tecnica dell estrazione dell ombre e lo fa esplodere con tante carte bomba.

Intanto nel combattimento con Kakuzu interviene anche Naruto che ha terminato il suo allenamento e ora è in grado di usare una nuova tecnica il rasengan shuriken con la quale eliminera una volta per tutte Kakuzu.

Altre storie
2 – Incontro al ponte Tenchi