2 – Incontro al ponte Tenchi

2 – Incontro al ponte Tenchi

Di ritorno dalla missione di salvataggio del kazekage, Naruto viene aggredito nel villaggio da uno strano ninja che dopo in seguito si rivela essere il suo nuovo compagno di squadra al posto di Sasuke.

Nel fra tempo Sakura riferisce a Tsunade la parole di Sasori in punto di morte cioè quando rivela che a breve al ponte Tenchi si terrà un incontro con uno degli scagnozzi di Orocimaru, e Sakura chiede a Tsunade di affidare la missione alla squadra sette poiché potrebbe essere anche un ottima occasione per ritrovare il loro amato compagno Sasuke e convincerlo a tornare al villagio, tsunade affida questa missione al gruppo di Kakashi però con delle sostituzioni poiché il maestro Kakashi non è in grado di muoversi per l’eccessivo uso del suo nuovo potere oculare, viene sostituito dal maestro Yamato che prima faceva parte dei uno dei reparti segreti della foglia ed è l’unico in grado di usare l’arte del legno dopo il primo hokage, mentre Sasuke viene sostituito da un giovane ragazzo di nome Sai il quale ha fatto parte di un organizzazione chiamata Radice.

Il giorno della partenza tutti i componenti della squadra sette si ritrovano alle porte della foglia e decidono di arrivare un paio di giorni prima sul luogo dell’incontro per poter posizionare delle trappole e per poter studiare meglio la strategia da utilizzare.

Il giorno dell’incontro Yamato usa la tecnica della trasformazione per assumere le sembianze di Sasori, e all’incontro sul ponte Tenchi si scopre che la spia di Sasori è Kabuto, il quale aveva già deciso di tradire Sasori,infatti quando si incontrano quasi immediatamente Kabuto attacca Yamato, e subito esce allo scoperto anche Orocimaru che si era nascosto nei dintorni per cogliere di sorpresa Sasori ma le sorprese non finiscono qui perché si scopre che Yamato e Orocimaru già si conoscevano poiché Orocimaru una volta conduceva degli esperimenti sulle persone, e a queste cavie impiantava il DNA del primo hokage per poter riuscire a impossessarsi di quel potere che fino ad allora apparteneva solo al primo hokage, e Yamato è l’unico di quelle cavie che riusci a salvarsi e a scappare.

Naruto appena scorge Orocimaru non riesce più a controllarsi e d’improvviso si scatena il chakra della volpe che esplode fino alla quarta coda e qui incomincia lo scontro fra Naruto e il ninja leggendario, dove il ragazzo sembra avere la meglio ma appena viene scaraventato lontano Yamato ne approfitta per usare una delle tecniche di confinamento dei cercoteri ideate dal primo hokage e utilizzabili solo con l’arte del legno.

Dopo la trasformazione in volpe con la quarta coda Naruto ha riportato notevoli ustioni su tutto il corpo, e Sakura nel curarlo trova grosse difficoltà perché le ustioni non erano state provocate da scottature ma da un chakra.

Mentre Sakura cura Naruto gravemente ferito, Sai inizia la sua missione segreta affidatagli da Danzo, colui che gestisce la Radice, cioè quella di stringere un alleanza segreta con Orocimaru, Yamato accortosi del tradimento di Sai manda una copia di legno all’inseguimento dei tre ed è così che riescono finalmente a trovare uno dei nascondigli di Orocimaru

Una volta arrivati al covo Naruto Sakura e Yamato si infiltrano all’interno per cercare Sai e Sasuke, dopo tanto cercare ecco che agli occhi del giovane ninja appare il suo amico e compagno Sasuke Uchiha, dopo due anni di duro allenamento entrambi i giovani ninja sono migliorati tantissimo ma Sasuche rispetto ai suoi due ex compagni di squadra ha fatto passi da gigante, e dopo uno scontro non troppo violento Sasuche si ritira con Orocimaru con una tecnica illusoria.

Altre storie
Naruto
Naruto